Erasmus+ per la scuola, tutti i perché. Online la “Guida pratica per Dirigenti scolastici” con modalità e scadenze 2019

Cinque motivi per aderire con slancio a Erasmus+: si apre così la “Guida pratica per dirigenti scolastici” appena pubblicata dalla Commissione europea in versione aggiornata in vista delle scadenze 2019. Si tratta di un breve manuale dedicato a dirigenti scolastici e insegnanti utile da consultare e da diffondere nelle scuole per conoscere tutte le opportunità di Erasmus+, lasciarsi ispirare, comprendere come sviluppare un progetto.

La Guida si articola in due parti: la prima illustra i benefici di un progetto Erasmus+ e della partecipazione a eTwinning evidenziando i vantaggi derivanti dalle varie opportunità, mentre la seconda fornisce consigli passo passo per lo sviluppo di una candidatura corretta ed efficace, per trovare i giusti partner europei e trarre spunto dall’esperienza già maturata da tante scuole.

C’è bisogno di Erasmus+, si dichiara nell’introduzione del manuale. Ed è vero: l’Europa sta cambiando a grande velocità. Innovazioni tecnologiche, globalizzazione crescente e consistenti flussi migratori portano nuove opportunità, ma comportano anche una serie di sfide affrontabili solo investendo l’istruzione e la cultura di un ruolo determinante.

Erasmus+ aiuta la scuola a trasformare i programmi e a far progredire l’istruzione e la formazione in Europa, offrendo nuovi slanci nella prospettiva della collaborazione transnazionale. Si tratta di un programma flessibile che offre varie opportunità e che supporta sia progetti di vasta portata sia iniziative su scala ridotta. L’approccio migliore consiste sempre nel concentrarsi sugli obiettivi di sviluppo della scuola di appartenenza e su come ogni azione offerta da Erasmus+ possa contribuire al raggiungimento di tali obiettivi.

Perché una scuola dovrebbe partecipare a Erasmus+? Le 5 risposte, commentate da dirigenti scolastici di vari Paesi europei, incuriosiscono e motivano:

  • Migliorare l’insegnamento e l’apprendimento
  • Ampliare gli orizzonti degli alunni e alimentare le loro ambizioni
  • Offrire al personale della scuola esperienze di formazione professionale uniche
  • Consolidare la reputazione della propria scuola
  • Stabilire un legame con organizzazioni del settore, responsabili politici e comunità
  • Un altro messaggio chiave, solo apparentemente scontato, è che Erasmus+ è per tutte le scuole, compresi gli istituti prescolastici, le scuole primarie, secondarie, statali e paritarie.

Ricordiamo le scadenze per il 2019:

  • Progetti di mobilità per lo staff della scuola: 5 febbraio ore 12
  • Partenariati strategici e partenariati per lo scambio tra scuole : 21 marzo ore 12

 

Seguici sui Social...